LE TENSIONI TRA ARABIA SAUDITA E IRAN. Riad accusa Teheran per il lancio del missile effettuato da parte di miliziani sciiti houthi: “Chiaro atto di aggressione nei confronti dei Paesi vicini e minaccia alla pace e alla sicurezza”

missile

missile

L’Arabia Saudita accusa l’Iran di essere dietro il lancio del missile effettuato da parte di miliziani sciiti houthi dallo Yemen verso Riad.

In un comunicato stampa, Riad parla di ”evidente aggressione militare da parte delle milizie houthi controllate dall’Iran” e spiega che l’esame dei resti del missile ”conferma il ruolo del regime dell’Iran nella fabbricazione e nel contrabbando di armi ai miliziani houthi in Yemen con l’intento di attaccare il regno, il suo popolo e i suoi interessi vitali”. Se così fosse, l’Iran avrebbe violato la Risoluzione 2.216 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, che proibisce agli Stati di fornire armi ai gruppi armati in Yemen.

Riferisce ancora il comunicato: “Il ruolo dell’Iran e il suo comando diretto degli houthi rappresenta un chiaro atto di aggressione nei confronti dei Paesi vicini e una minaccia alla pace e alla sicurezza della regione e globale. Per questo, la Coalizione considera questo atto un’evidente aggressione militare da parte del regime iraniano e potrebbe essere considerato un atto di guerra contro il regno dell’Arabia Saudita”.

foto_stefania
Stefania Barcella
Giornalista iscritta all’albo dei pubblicisti della Lombardia (IT)



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*