La premier neozelandese, Jacinda Ardern, prima leader mondiale all’ONU con la “first baby” di appena tre mesi

ardern fisrt baby

ardern fisrt baby

La premier neozelandese, Jacinda Ardern, si è presentata alla 73esima Assemblea Generale dell’ONU a New York portando con sé la figlia di appena tre mesi. È stato scritto così un pezzo di storia: la Ardern è diventata la prima leader mondiale a partecipare all’evento che riunisce i capi di Stato e di governo di buona parte dei Paesi del mondo con neonata al seguito.

Nata lo scorso 21 Giugno, la piccola Neve è stata tenuta in braccio dal papà Clarke Gayford, che si occupa a tempo pieno della bimba. Gayford ha postato su Twitter una foto del pass di sicurezza di Neve, che recita “first baby”.

Dopo l’incontro, il portavoce delle Nazioni Unite Stephane Dujarric ha elogiato la Ardern per “aver dimostrato che nessuno è più qualificato a rappresentare il suo Paese di una madre che lavora”: “Solo il 5% dei leader mondiali sono donne, quindi dobbiamo renderle le benvenute il più possibile”.

La premier è tornata a lavorare ai primi di agosto, dopo sei settimane di congedo di maternità. Poiché continua ad allattare la figlia ha voluto che Neve fosse con lei, durante il viaggio di sei giorni negli Stati Uniti.

Ai microfoni di Today, sulla rete americana NBC, alla domanda se sia più difficile governare la Nuova Zelanda o portare sua figlia su un volo di 17 ore, la Ardern sorridendo ha risposto che al momento i due impegni sono “alla pari” e ha detto di essersi scusata in anticipo con i suoi compagni di viaggio. Poi ha spiegato che il ruolo da primo ministro ha “soddisfatto le mie aspettative”, ma la gioia che le ha procurato la nascita di Neve “le ha superate di gran lunga”.

foto_stefania
Stefania Barcella
Giornalista iscritta all’albo dei pubblicisti della Lombardia (IT)



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*