L’EMERGENZA CORONAVIRUS. La presidente della BCE Christine Lagarde ha annunciato interventi per ridurre l’impatto della pandemia sull’economia globale: richiesto un intervento tempestivo, coordinato e ambizioso da parte dei governi

lagarde

lagarde

La presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde ha tenuto il 12 Marzo 2020 una conferenza stampa nella quale ha affermato che “la diffusione del coronavirus è stata uno choc importante per le prospettive di crescita dell’economia globale e dell’area dell’euro e ha aumentato la volatilità del mercato”.

“Sebbene questo choc sia in definitiva di natura temporanea – ha sottolineato Lagarde – avrà un significativo impatto sull’attività economica. È necessaria una risposta delle politiche fiscali ambiziosa e coordinata per sostenere le imprese e i lavoratori a rischio”.

“Insieme all’importante stimolo di politica monetaria già in atto – ha aggiunto ancora la presidente della BCE – queste misure sosterranno le condizioni di liquidità e di finanziamento delle famiglie, delle imprese e delle banche e contribuiranno a preservare l’erogazione regolare del credito all’economia reale”.

“Continueremo a monitorare attentamente le implicazioni della diffusione del coronavirus per l’economia, per l’inflazione nel medio termine e per la trasmissione della politica monetaria. Sulla base del forte declino dei prezzi attuali e futures del petrolio, l’inflazione di fondo è destinata probabilmente a scendere considerevolmente nei prossimi mesi”.

“Le prospettive di crescita dell’area dell’euro sono chiaramente al ribasso a causa dei rischi esistenti”.

Le decisioni di politica monetaria

Tassi fermi ma altri 120 miliardi di acquisti di titoli da effettuare entro fine anno, e nuove aste di liquidità a lungo termine da destinare in parte alle piccole e medie imprese, a tassi praticamente negativi.

La Banca centrale europea – pur non ravvisando al momento tensioni sulla liquidità sul mercato monetario o nel sistema bancario dell’intera Eurozona – lancia un ampio pacchetto di misure per affrontare la crisi economica generata dall’epidemia di coronavirus. Chiede però, allo stesso tempo, un intervento tempestivo, coordinato e ambizioso da parte dei governi: quel che temo di più, ha detto la presidente Christine Lagarde in conferenza stampa, è il “compiacimento” e “il procedere a rallentatore” della politica fiscale.

Il comunicato stampa con le decisioni di politica monetaria della BCE

foto_stefania
Stefania Barcella
Giornalista iscritta all’albo dei pubblicisti della Lombardia (IT)



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*