LA QUESTIONE BREXIT. Accordo dei 27 leader al Consiglio europeo per una proroga sulla Brexit al 22/5, condizionata al voto positivo di Westminster sull’accordo di divorzio. In caso di bocciatura, indicazioni di Londra sulle Europee entro il 12/4

brexit consiglio ue

brexit consiglio ue

Accordo dei 27 leader al Consiglio europeo per una proroga sulla Brexit che prevede una scadenza limite al 22 Maggio condizionata al voto positivo di Westminster sull’accordo di divorzio. In caso di bocciatura Londra dovrà indicare come intende comportarsi col voto delle Europee entro il 12 Aprile.

La bozza del documento

“Il Consiglio europeo si impegna a concordare, prima del 29 Marzo, una proroga breve sulla Brexit fino al 22 Maggio, se l’Accordo di divorzio sarà approvato a Westminster la prossima settimana. Poiché il Regno Unito non intende organizzare le elezioni per il Parlamento europeo, non sono possibili proroghe oltre quella data”.

Se invece l’accordo non verrà votato o sarà bocciato, entro l’11 Aprile il Regno Unito avrà la possibilità di comunicare la sua volontà di partecipare alle elezioni europee. In quel caso l’UE potrebbe concedere una proroga lunga per un periodo di almeno nove mesi.

foto_stefania
Stefania Barcella
Giornalista iscritta all’albo dei pubblicisti della Lombardia (IT)



Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*