LA GUERRA IN AFGHANISTAN. Continua l’offensiva talebana: un nuovo attacco nel cuore della capitale Kabul ha provocato oltre cento morti e numerosi feriti. L’attentatore suicida, a bordo di un’ambulanza, si è fatto esplodere

kabul

kabul

Continua l’offensiva talebana in Afghanistan: dopo l’attacco alla sede di “Save the Children” e all’Hotel Intercontinental, un altro attentato torna a sconvolgere il cuore della capitale Kabul. Un’ambulanza carica di esplosivo si è fatta esplodere a un posto di controllo: il bilancio è di oltre cento morti e numerosi feriti.

La ricostruzione

“L’attentatore suicida – ha spiegato il portavoce del Ministero dell’Interno, Nasrat Rahimi – ha attraversato un primo posto di controllo affermando di dover trasferire un paziente all’ospedale Jamuriate; al secondo controllo è stato riconosciuto, e si è fatto esplodere”.

La rivendicazione

Immediata la rivendicazione dei talebani, che si stanno rafforzando grazie anche ai nuovi arrivi di miliziani provenienti dalle file dell’ISIS, in fase di sbandamento in Iraq. Non è ancora chiaro il vero obiettivo dell’attacco: potrebbe essere l’Alto Consiglio per la Pace, l’ente che si occupa dei negoziati con i talebani. Non lontano dall’esplosione, il personale della sede di rappresentanza dell’Unione europea è stato prontamente fatto entrare nella “camera di sicurezza” dell’edificio, senza che nessuno riportasse danni fisici.

Le Parole del Papa

All’Angelus del 28 Gennaio, il Papa ha ricordato la strage con queste parole: “Ieri è giunta dall’Afghanistan la dolorosa notizia della terribile strage terroristica compiuta nella capitale Kabul, con più di cento morti e numerosi feriti. Pochi giorni fa un altro grave attentato, sempre a Kabul, aveva seminato terrore e morte in un grande albergo. Fino a quando il popolo afghano dovrà sopportare questa disumana violenza? Preghiamo in silenzio per tutte le vittime e per le loro famiglie; e preghiamo per quanti, in quel Paese, continuano a lavorare per costruire la pace”.

foto_stefania
Stefania Barcella
Giornalista iscritta all’albo dei pubblicisti della Lombardia (IT)



Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*