L’ASTA DEI MIGRANTI IN LIBIA. Rifugiati e profughi venduti per 400 dollari: migliaia di persone sono bloccate in attesa di prendere il mare per arrivare in Europa. Tajani: “Missione del Parlamento europeo dal 16 al 22 Dicembre”

asta-migranti

asta-migranti

Migranti venduti all’asta per 400 dollari: succede in Libia, dove migliaia di persone sono bloccate in attesa di prendere il mare per arrivare in Europa.

È quanto emerge dall’esclusiva di CNN, che fornisce anche un video di un’asta durante la quale in pochi minuti vengono venduti una decina di uomini. Per “500, 550, 600, 650” dinari, le mani si alzano in continuazione e in poco tempo gli uomini, rassegnati al loro destino, vengono passati ai loro nuovi padroni.

Inizialmente l’emittente televisiva statunitense era entrata in possesso di un video con la vendita di due uomini, di cui un nigeriano, e ha mandato sul campo alcuni giornalisti per approfondire. I video girati a Tripoli il mese scorso sono stati consegnati alle autorità libiche, che hanno promesso un’indagine.

Il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani: “Quanto abbiamo visto accadere in Libia per i rifugiati e per i profughi è assolutamente inaccettabile. Molto probabilmente, domani sarà presa la decisione ufficiale, una delegazione del Parlamento europeo si recherà in Libia per verificare la situazione”.

Una delegazione ufficiale di deputati europei si recherà in Libia dal 16 al 22 Dicembre prossimi per verificare la situazione nel Paese e, in particolare, il rispetto dei diritti fondamentali. Il via libera alla missione è stato dato dal presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, il giorno dopo la divulgazione del video choc: “Non possiamo continuare a lasciare la gestione dei flussi migratori nelle mani di trafficanti senza scrupoli che ci rimandano ai tempi bui della tratta degli schiavi”.

foto_stefania
Stefania Barcella
Giornalista iscritta all’albo dei pubblicisti della Lombardia (IT)



Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*