GLI SPARI A STRASBURGO. È successo in un mercatino di Natale a pochi chilometri dal Parlamento, in Francia. Il bilancio di cinque morti, fra i quali il giornalista italiano Antonio Megalizzi. Il terrorista, dopo diverse ore di fuga, è stato ucciso

strasburgo

strasburgo

Spari in un mercato di Natale a Strasburgo, in Francia. È successo intorno alle 20 di martedì 11 Dicembre.

Il bilancio delle vittime

La polizia francese ha fornito il bilancio, ancora non definitivo, di cinque morti e diversi feriti.

Gravissimo l’italiano ferito

L’italiano Antonio Megalizzi, giornalista di 29 anni, è deceduto. Era stato colpito alla testa da un proiettile che si trovava molto vicino alla base del cranio e per questo non poteva essere rimosso.

Chiuso il Parlamento europeo

Il Parlamento europeo è stato blindato dopo la sparatoria. L’ordine è stato impartito dal presidente Antonio Tajani che ha parlato di “diversi morti”. “Il fatto è avvenuto a 3 km di distanza da qui”, ha riferito Tajani.

Chiuso il centro storico

Il Comune di Strasburgo invita la cittadinanza a restare chiusi dentro casa. Secondo il sindaco della città, Roland Ries, l’autore della sparatoria in centro è ancora in fuga. Il sindaco ribadisce l’invito alla popolazione a barricarsi in casa.

Macron lascia un ricevimento all’Eliseo

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha lasciato in anticipo un ricevimento in corso all’Eliseo per seguire personalmente i fatti di Strasburgo: è quanto annunciano diversi parlamentari presenti sul posto. 

L’attentatore

L’attentatore, dopo diverse ore di fuga, è stato ucciso durante un’operazione di polizia. Era noto come “criminale comune” ed era poi stato schedato come “radicalizzato”. La polizia parla di Cherif C., un uomo di 29 anni nato a Strasburgo.

foto_stefania
Stefania Barcella
Giornalista iscritta all’albo dei pubblicisti della Lombardia (IT)



Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*